Italian Society of International Law’s XVIII Annual Meeting (Naples, 13-14 June 2013)

SIDI - ISILOn 13 and 14 June 2013, the Italian Society of International Law (Società Italiana di Diritto Internazionale – SIDI) will hold its XVIII Annual Meeting at the University of Naples “L’Orientale”. The conference is dedicated to “Diritto internazionale e pluralità delle culture“ (International Law and Plurality of Cultures) (see the complete programme here).

The meeting will be opened by a general report by Franco Mazzei (Univ. of Naples “L’Orientale”): “Gestione della diversità culturale, sfida geopolitica del XXI secolo”. The first session, in the afternoon of Thursday 13 June, will be devoted to cultural aspects in international law of the sea  (“Pluralità e unità culturale dei popoli dei ‘mari tra le terre'”). In the morning of Friday, 14 June, the meeting will be structured in two parallel sessions, respectively dealing with private international law (“Diritto internazionale privato e diversità culturale”) and international economic law (“Diritto dell’economia, commercio internazionale e diversità culturale”). The final session (Friday 14 June, afternoon) will take the form of a round table and will analyse the international protection of cultural diversities (“La tutela internazionale delle diversità culturali”).

Here’s the programme of the parallel sessions:

Friday, 14 June 2013 (parallel sessions: 9h30 – 13h30)

Diritto internazionale privato e diversità culturale

Chair: C. Campiglio (Univ. of Pavia)

  • Jean-Yves Carlier (Univ. de Louvain et de Liège): Diversité culturelle et droit international privé: de l’ordre public aux accommodements réciproques;
  • Pasquale Pirrone (Univ. of Catania): “Ordine pubblico di prossimità” tra tutela dell’identità culturale e diritti umani;
  • Pietro Franzina (Univ. of Ferrara): Né cosa né persona: lo statuto giuridico del corpo nel diritto internazionale privato, tra identità culturale, autonomia e responsabilità;
  • Chiara E. Tuo (Univ. of Genova): Il rispetto delle diversità culturali e il riconoscimento degli effetti delle adozioni straniere.

– – –

Diritto dell’economia, commercio internazionale e diversità culturale

Chair: P. Picone (Univ. of Rome “La Sapienza”; Accademia dei Lincei)

  • Pierre-Marie Dupuy (Graduate Institute of International and Development Studies of Geneva): Arbitrato tra Stati e investitori privati stranieri e diversità culturale. Alcune osservazioni;
  • Valentina Grado (Univ. of Naples “L’Orientale”): Unità e diversità d’approcci sulla responsabilità sociale d’impresa: il caso dei c.d. “conflict minerals”;
  • Flavia Zorzi Giustiniani (Univ. Telematica Internazionale Uninettuno): Protezione delle conoscenze e pratiche tradizionali dalla biopirateria: quali prospettive dopo l’adozione del Protocollo di Nagoya?;
  • Federica Mucci (Univ. of Rome “Tor Vergata”): La Convenzione UNESCO del 2005 sulla diversità delle espressioni culturali: dall’“eccezione culturale” alla declinazione della dimensione culturale dello sviluppo sostenibile.

Comments on this entry are closed.